Progetto SMILE: il sostegno a distanza

Progetto SMILE: il sostegno a distanza

Il sostegno a distanza e’ una forma di supporto economico che consente a bambini e ragazzi in condizioni di grave necessita’ di ricevere un aiuto finalizzato al loro sostentamento materiale (cibo, vestiti), alla frequenza scolastica e all’assistenza sanitaria in caso di bisogno.

Non si sradica il bambino dai legami affettivi familiari e dalla sua cultura, ma gli si forniscono gli strumenti di base per affrontare un futuro più dignitoso.

SAM_3217In Zambia sosteniamo bambini orfani di uno o entrambi i genitori, figli di genitori malati, portatori di handicap o appartenenti a famiglie numerose, prive di qualunque fonte di sostentamento.

Il sostegno è inoltre rivolto a ragazzi più grandi che, trovandosi in condizioni disagiate, non potrebbero altrimenti SAM_3240proseguire gli studi. In questo caso viene garantita la frequenza scolastica dalle medie fino all’Università, per gli studenti particolarmente meritevoli. 

Il progetto, iniziato nel 1997, e’ gestito direttamente dalle suore Missionarie che visitano le famiglie e le dotano del necessario per i bambini: cibo, vestiti, necessario per l’istruzione. Vengono inoltre pagate le tasse scolastiche obbligatorie nelle scuole statali

Ad oggi sosteniamo 130 bambini e le loro famiglie.

 

SAM_2893

Come avviare un sostegno a distanza

Comunicando all’Associazione l’intenzione di sottoscrivere il sostegno a un bambino (tramite il sito internet, tramite posta o comunicazione diretta con uno dei soci), viene inviato a domicilio il modulo di adozione, con la fotografia e alcune notizie.

Periodicamente, e comunque almeno una volta all’anno, vengono inviate notizie del bambino e, quando possibile, anche nuove fotografie.

SAM_3235In genere si richiede un sostegno di 3 anni, per garantire una continuità di assistenza ai bambini. Tuttavia la partecipazione e’ totalmente volontaria, pertanto e’ possibile interrompere il sostegno in qualsiasi momento, tramite una tempestiva comunicazione all’Associazione, che consenta di trovare un altra fonte di supporto economico.

Il sostegno a distanza prevede un contributo di 26 Euro mensili, che, nella maggior parte dei casi, consentono di sostenere l’intera famiglia del bambino zambiano. L’importo versato, di 312 Euro all’anno, viene totalmente destinato al bambino.

ForZambia accredita le quote raccolte, trimestralmente, su conto bancario intestato alle Suore Missionarie Francescane di Assisi, nostre referenti in Zambia.

Ver Chulu